Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Buongiorno Visitatore se ancora non sei Registrato che aspetti fallo ora e Tifiamo FORZA AMBRI

Ricordati di Presentarti e fatti conoscere aiuta a far crescere questo luogo di Tifosi e Simpatizzanti



Vi aspettiamo Numerosi Gli Admin Mirna e Ale
Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Spazio Personale di mio figlio Ale e dedicato agli amanti di Hockey e allo Svago


    KLOTEN 3 AMBRÌ PIOTTA 2 (d.p. 1-1, 1-1, 0-0; 1-0)

    Condividere
    avatar
    Mirna
    Webmaster
    Webmaster

    Femminile
    Numero di messaggi : 311
    Età : 49
    Località : Piotta
    Occupazione/Hobby : Casalinga - Mamma a Tempo Pieno
    Data d'iscrizione : 19.01.09

    KLOTEN 3 AMBRÌ PIOTTA 2 (d.p. 1-1, 1-1, 0-0; 1-0)

    Messaggio Da Mirna il Lun 02 Feb 2009, 15:11

    Reti:
    7’42’’ Lindemann (Santala-Rintanen) 1-0; 14’34’’ Westrum
    (Walker-Sciaroni) 1­1; 30’16’’ Stancescu (Liniger-Jenni; esp. We­strum)
    2-1; 33’24’’ G. Christen (Schönen­berger) 2-2; 60’53’’ Liniger
    (Jenni-von Gun­ten) 3-2.
    Spettatori: 4.266.
    Arbitri: Stalder (Mauron e Schmid).
    Penalità: 1x2’ c. Kloten, 7x2’ c. Ambrì Piot­ta.
    Kloten: Rüeger; Schulthess, Hamr; Linde­mann,
    Santala, Rintanen; von Gunten, Wel­ti; Jacquemet, Brown, Walser; Du
    Bois, Si­dler; Stancescu, Liniger, Jenni; J. Bonnet; Della Rossa,
    Kellenberger, Bodenmann; F. Lemm.
    Ambrì Piotta: Krizan; Naumenko, Stephan; Walker,
    Westrum, Sciaroni; Gautschi, Bun­di; Duca, Stirnimann, Demuth; Kutlak,
    Mar­ghitola; G. Christen, Schönenberger, Miche­li; Horak; Zanetti, M.
    Bianchi, Celio.
    Note: Kloten senza Rothen, Wick, Winkler (infortunati)
    e Y. Müller (Turgovia); Ambrì Piot­ta senza Bäumle, Mattioli, Murovic e
    Wa­hlberg (infortunati). «Time-out»: 56’36’’ Klo­ten. Al 60’30’’ asta
    di Santala. Premiati qua­li migliori in pista: Lindemann e Krizan.

    DAL NOSTRO INVIATO IVAN ZIPPILLI
    KLOTEN - Finisce con una rete dell’ex Michael Liniger, dopo un
    inizio di prolungamento tutto di marca locale, contraddistinto da
    un’asta di Santala dopo mezzo mi­nuto e da un paio di grandi
    inter­venti di Krizan. La partita, che al­la vigilia si presentava come
    un ve­ro e proprio testa-coda con gli aviatori primi a quota 91 punti e
    i leventinesi ultimi a 41, si è rivela­ta nei fatti una contesa molto
    equi­librata, grazie all’ottimo dispositi­vo difensivo proposto dall'
    Ambrì. La resistenza dei biancoblù è sta­ta messa a dura prova anche
    dal­­l’arbitro principale Stalder, che ha concesso ai padroni di casa
    ben sette situazioni di superiorità nu­merica contro una sola fischiata
    a favore degli uomini di Cada. Un metro di giudizio apparso poco
    equilibrato e unilateralmente fi­scale, che non ha però intaccato la
    fiducia nei propri mezzi di un Ambrì cui proprio i momenti con l’uomo
    in meno sono serviti a di­mostrare il raggiungimento di una compattezza
    davvero invidiabile. Ben imbrigliato dalle contromos­se leventinesi, il
    Kloten ha dovu­to ben presto constatare di avere davanti un avversario
    di ben altra portata rispetto al Bienne affron­tato la sera prima e che
    pure con­divideva con l’ Ambrì l’ultimo po­sto in classifica. Giusto
    usare l’im­perfetto, dato che finalmente l’ul­timo rango è stato
    abbandonato grazie al punto meritatamente conquistato alla Kolping
    Arena. Fatte salve alcune accelerazioni della prima linea, come in
    occa­sione del primo punto della sera­ta messo a segno da Lindemann al
    7’42’’, e del blocco Stancescu-Li­niger- Jenni, autore delle altre due
    reti, raramente gli aviatori sono riusciti prendere di infilata una
    squadra leventinese che ha dal canto suo risposto colpo su colpo,
    facendosi preferire agli avversari per buoni tratti della gara,
    segna­tamente durante il secondo perio­do. In grande evidenza Kutlak e
    Krizan, ottime indicazioni sono giunte dalla linea
    Zanetti-Bianchi­Celio, molto applicata nel ruolo difensivo assegnatole
    da Cada ma capace di proporre anche diverse pregevoli iniziative in
    avanti. Il ri­sultato, rimasto costantemente in bilico, avrebbe potuto
    persino gi­rare a favore dell’ Ambrì, se Rüe­ger non avesse fermato una
    con­clusione ravvicinata di Stirni­mann, al 35’34’’ sul 2-2, e un
    con­tropiede di Westrum vanamente inseguito da Rintanen al 57’40’’. Un
    successo che sarebbe dunque sta­to possibile e la delusione
    mani­­festata dai giocatori per l’esito fi­nale testimonia
    inequivocabil­mente il cambiamento di menta­lità avvenuto di recente.





    Corriere del Ticino

      La data/ora di oggi è Dom 19 Nov 2017, 10:28