Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Buongiorno Visitatore se ancora non sei Registrato che aspetti fallo ora e Tifiamo FORZA AMBRI

Ricordati di Presentarti e fatti conoscere aiuta a far crescere questo luogo di Tifosi e Simpatizzanti



Vi aspettiamo Numerosi Gli Admin Mirna e Ale
Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Spazio Personale di mio figlio Ale e dedicato agli amanti di Hockey e allo Svago


    La sfortuna punisce l'Ambrì

    Condividere
    avatar
    Mirna
    Webmaster
    Webmaster

    Femminile
    Numero di messaggi : 311
    Età : 49
    Località : Piotta
    Occupazione/Hobby : Casalinga - Mamma a Tempo Pieno
    Data d'iscrizione : 19.01.09

    La sfortuna punisce l'Ambrì

    Messaggio Da Mirna il Mer 23 Mar 2011, 14:26



    I sangallesi si sono imposti per 3-2 alla Valascia dopo una sfida caratterizzata da un'esaltante ma inutile rimonta, tre pali, un'autorete e decisioni dubbie. In rete per i Leventinesi Martin Kariya e Paolo Duca.
    AMBRÌ – La storia si ripete. Come nella serie col Bienne, l’Ambrì è stato sconfitto in gara-4 alla Valascia facendosi raggiungere sul 2-2 nella serie. La partita di martedì è stata caratterizzata dalla sfortuna (ben tre i legni colpiti da Duca e compagni e su autorete il punto decisivo dei sangallesi) e da alcune decisione dubbie degli arbitri. Ora si torna alla Diners Arena dove i biancoblù dovranno dimostrare di non aver subito il contraccolpo dovuto alla rimonta avversaria nella serie, anche se quanto visto in gara-4 lascia ancora diversi spiragli aperti alle possibilità dei ticinesi.
    In un primo tempo giocato in modo non particolarmente brillante su entrabi i fronti, sono stati gli ospiti a portarsi avanti grazie a Pöck che, ben servito da Nordgren, ha approfittato delle maglie larghe della retroguardia leventinese per trafiggere Bäumle da pochi passi. La reazione dei biancoblù non si è fatta attendere molto benché non produttiva, tuttavia Denisov ha sfiorato il pareggio con una staffilata dalla blu, spentasi sul palo alla sinistra di Manzato.
    Più propositivo invece l’Ambrì nel secondo periodo, cominciato con un lungo assedio nel terzo dei sangallesi, che sono stati però lesti e cinici a tramutare in oro un tre contro uno, con Rizzello che di pattino (dubbia le decisione di assegnare il gol...) ha trafitto Bäumle. Per una rete discussa ma concessa da una parte, un’altra di non facile interpretazione ed annullata dall’altra: mischia davanti a Manzato e nulla di fatto per invasione d’area. A “coronare” una frazione maledetta, l’incrocio dei pali colpito da Kariya al 33’57.
    Con l’Ambrì all’assalto per rimediare al doppio svantaggio, il terzo tempo non poteva che cominciare con la rete di Kariya (gran staffilata dalla blu a infilarsi sotto l’asta) e con... Un altro palo, stavolta di Duca. La rabbiosa spinta dei padroni di casa ha poi portato al meritato pareggio, ancora a firma dello sgusciante nippo-canadese. La gioia e l’entusiasmo dei biancoblù si sono però spenti con il nuovo e definitivo vantaggio del Rapperswil, siglato da Schulthess che con una sfortunatissima deviazione su centro di Friedli ha trafitto il proprio portiere. Vani i tentativi finali, nonostante un’occasionissima per Walker, in sei contro cinque.
    Uniter Guerra: “È un vero peccato perché siamo stati penalizzati da un episodio sfortunato. Nel terzo tempo avevamo la sfida in mano. Ora però non dobbiamo piangerci addosso e andare a Rapperswil giocando come abbiamo finito: fare pressione su di loro e puntare la porta. La dinamica della serie non cambia e resterà sempre tirata. Si riparte da zero: loro cercheranno di fare il loro lavoro, noi proveremo a fare meglio”.
    Giacomo Casserini: “Siamo stati sfortunati e nel finale ci siamo creati due grosse opportunità per pareggiare. Il gol del 2-3 ci ha fatto molto male soprattutto perché arrivato con una situazione davvero particolare a dispetto della quale non potevamo farci nulla. Gli arbitri hanno preso delle decisioni discutibili ma anche loro possono sbagliare. Adesso non ci lasciamo andare e vogliamo andare a Rapperswil per vincere e tornare in vantaggio nella serie”.
    Pietro Filippini, www.sport.tio.ch


    HC Ambrì Piota - HC Rapperswil-Jona 2-3 (0-1; 0-1; 2-1)
    Stadio: Valascia
    Spettatori: 2963
    Arbitri: Prugger/Reiber, Abegglen/Kaderli
    Reti:
    07.45 Thomas Pöck (Nordgren, Suri) 0-1; 23.17 Antonio Rizzello (Ronny Keller) 0-2; 41.11 Martin Kariya (Pestoni, Duca) 2-1; 49.15 Martin Kariya (Gautschi, Veilleux/esp. Burkhalter) 2-2; 51.54 Samuel Friedli 2-3 (autorete Schulthess).
    Penalità:
    HCAP = 2 x 2 Min
    HCRJ = 4 x 2 Min
    Formazioni:
    HCAP = Bäumle; Casserini, Denissow; Gautschi, Uinter Guerra; Bundi, Schulthess; Stirnimann, Gian-Andrea Randegger; Veilleux, Walker, Hofmann; Duca, Kariya, Pestoni; Raffainer, Mattia Bianchi, Elias Bianchi; Botta, Adrian Brunner, Trevor Meier.
    HCRJ = Manzato; Pöck, Sven Berger; Geyer, Gmür; Ronny Keller, Blatter; Nordgren, Roest, Suri; Reid, Burkhalter, Samuel Friedli; Riesen, Grauwiler, Neff; Richard, Sirén, Rizzello.
    Note: HCAP senza Murovic, Demuth, Kobach, Kutlak, Landry e Westrum. Rapperswil-Jona senza Gailland, Truttmann, Maurer e Tim Bucher (feriti), Andreas Furrer (sospeso) e Ratchuk (sovrannumero). Pali e aste: 14. Denisov, 33. Kariya, 43. Duca. - 29. rete di Trevor Meier annullata (invasione d'area). Ambri dal 57:39 senza portiere. Timeout: Ambri (58:15).

      La data/ora di oggi è Lun 25 Set 2017, 08:13