Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Buongiorno Visitatore se ancora non sei Registrato che aspetti fallo ora e Tifiamo FORZA AMBRI

Ricordati di Presentarti e fatti conoscere aiuta a far crescere questo luogo di Tifosi e Simpatizzanti



Vi aspettiamo Numerosi Gli Admin Mirna e Ale
Settore Giovanile di Ambri Piotta e Svago/Nails Word

Spazio Personale di mio figlio Ale e dedicato agli amanti di Hockey e allo Svago


    RAPPERSWIL 3 AMBRÌ PIOTTA 1 (1-0, 2-1, 0-0)

    Condividere
    avatar
    Mirna
    Webmaster
    Webmaster

    Femminile
    Numero di messaggi : 311
    Età : 49
    Località : Piotta
    Occupazione/Hobby : Casalinga - Mamma a Tempo Pieno
    Data d'iscrizione : 19.01.09

    RAPPERSWIL 3 AMBRÌ PIOTTA 1 (1-0, 2-1, 0-0)

    Messaggio Da Mirna il Lun 09 Mar 2009, 09:31

    Reti:
    7’15’’ Berglund (rigore) 1-0, 23’46’’ Scia­roni (Westrum-Bundi)1-1,
    32’39’’ Reuille (Raf­fainer- Lindström)2-1, 33’15’’ Bütler
    (Berglund­Parati) 3-1.
    Spettatori: 4.971.
    Arbitri: Stricker; Wehrli, Wirth.
    Penalità: 1x2’ + 1x10’ (54’57’’ Berglund) c. Rapperswil, 3x2’ c. Ambrì Piotta.
    Rapperswil: Streit; Guyaz, Fischer II; Nordgren,
    Roest, Sirén; Voisard, Lindström; Raffainer, Bur­khalter, Reuille;
    Geyer, Parati; Voegele, Bütler, Berglund; Lindemann, Tschuor, Rizzello.
    Ambrì Piotta: Krizan; Naumenko, Stephan; Duca,
    Westrum, Sciaroni; Bundi, Kutlak; Mu­rovic, Stirnimann, Demuth; Celio,
    Marghitola; Walker, Schönenberger, Micheli; Horak; Chri­sten, Zanetti,
    Bianchi.
    Note: Rapperswil senza Mitchell, Hürlimann, Schefer
    e Bruderer (in sovrann.), Ambrì Piotta senza Bäumle, Mattioli (inf.),
    Gautschi (amm.) e Wahlberg (in sovrann.). Pali:
    0’53’’ Burkhal­ter, 24’43’’ Walker, 35’18’’ Bütler. Al 7’15’’ ri­gore
    per il Rapperswil decretato per fallo di Bundi su Berglund. Al 50’13’’
    Westrum si fa parare un rigore da Streit (rigore decretato per condotta
    antisportiva di Berglund, che ha inter­rotto irregolarmente un’azione
    offensiva del­l’ Ambrì Piotta). «Time-out»: 52’04’’ Ambrì Piot­ta.
    Premiati: Westrum e Berglund.
    La Diners Club Arena rimane tabù per i leventinesi, che dopo la bella
    affermazione nel quarto atto alla Valascia non riescono a dare
    continuità ai loro risultati e vengo­no sconfitti in gara-5. La
    situazione adesso si complica

    DAL NOSTRO INVIATO PARIDE PELLI
    RAPPERSWIL -Rapperswil continua a rimanere tabù per l’ Ambrì Piotta,
    che alla Diners Club Arena perde ininterrotta­mente da quattro anni
    abbon­danti. E la sconfitta di sabato in gara-5 dei playout è una delle
    più brucianti e preoccupanti, perché pone i biancoblù in una posizione
    scomoda, scomodis­sima. La squadra di «Roccia» Cada non ha infatti più
    diritto all’errore: per garantirsi la sal­vezza in questa serie del
    primo turno dovrà vincere domani al­la Valascia e poi ripetersi
    giove­dì in trasferta, sfatando final­mente la maledizione. Un’im­presa
    al limite dell’impossibile per una squadra che in una so­la occasione,
    durante tutta la stagione, è riuscita ad imporsi due volte di fila:
    correva il me­se di gennaio e la squadra già affidata a Cada superò
    Bienne e Berna nel breve volgere di ventiquattr’ore.
    Risulta insomma difficile crede­re che l’Ambrì si ripeta proprio
    adesso, al cospetto di un avver­sario, il Rapperswil, non
    trascen­dentale ma che ha confermato la sua superiorità a livello
    offen­sivo. Sabato il primo tempo è sta­to dominato in lungo e in largo
    dai padroni di casa, che avreb­bero già potuto e dovuto chiu­dere la
    pendenza: Krizan ha ef­fettuato degli ottimi interventi ed è stato
    graziato in tante altre oc­casioni, arrendendosi solo al ri­gore di
    Berglund, decretato per un fallo ai suoi danni di un len­tissimo Bundi.
    Nel periodo cen­trale, un gol un po’ casuale di Sciaroni (il migliore
    dei suoi) ha avuto il potere di risvegliare l’Ambrì, che ha creato un
    paio di grossi pericoli dalle parti di Streit colpendo anche un palo
    clamo­roso con Walker.
    Ma nel miglior momento dei biancoblù, ecco la doccia fredda, anzi
    gelata: Mar­ghitola si è fatto soffiare il disco in zona d’attacco e
    Raffainer ha innescato il contropiede del Rap­perswil, a bersaglio con
    Reuille. L’Ambrì ha accusato il colpo e appena trentasei secondi dopo è
    capitolato nuovamente: con Stephan e Naumenko fuori po­sizione, Bütler
    si è trovato tutto solo davanti a Krizan e lo ha freddato. L’Ambrì nel
    terzo con­clusivo ha avuto le occasioni (anche clamorose...) per
    rientra­re in partita, ma Micheli si è per­so nelle sue troppe finte
    solo da­vanti al portiere mentre We­strum ha fallito la trasformazio­ne
    di un rigore, tirando pratica­mente addosso a uno Streit che negli
    ultimi tempi sembra diven­tato un fenomeno: ma in questa sua improvvisa
    e sospetta tra­sformazione, gli attaccanti del­l’Ambrì Piotta hanno più
    di una responsabilità...

      La data/ora di oggi è Lun 25 Set 2017, 08:04